dal Giornale di Vicenza…

Anche il Giornale di Vicenza scrive oggi del Lavoro che abbiamo fatto negli studi Vicentini di OtherSound di Alessandro Bisognin, a questo punto.. dita incrociate e aspettiamo l’appuntamento per la Finale del Premio Mia Martini a Bagnara Calabra nei giorni 9, 10 e 11 Ottobre…

Annunci

dall’Arena, giornale di Verona

Emozione, gioia, sorrisi, ricordi impressi nella mente per quei giorni in cui ho incontrato anime speciali, prima che artisti in competizione.
Grazie a chi mi ha dato emozione, a chi mi ha guardato negli occhi, a chi mi ha fatto complimenti che ho sentito e sento veri.
Un grazie speciale a quattro persone, che voglio nominare qui, tra tutte quelle che ho conosciuto in questa avventura del Premio Mia Martini.
Grazie Antonio, sei stato un amico e un compagno di camera (nessun sottointeso, vedo i vostri sorrisi) davvero grande. Ricordati che ogni cosa che si fa è un passo in più, un’esperienza che fa crescere, un punto di partenza, non di arrivo.
Grazie Giusy, non sei stata capita forse fino in fondo, io so quello che vali e quello che darai, sono pronto a scommettere sul tuo successo. Lo sai, quando vuoi io ci sarò per una parola, per un aiuto, per una canzone.
Grazie Maria, da te ho imparato tanto, mi hai trasmesso energia, voglia di vita, sole e sorrisi. Ora ne hai più bisogno di me di queste cose, in questo tuo momento particolare. Ti sono vicino, sempre, quando vuoi.
Grazie Andrea, mente saggia, anima pura in un mondo di sciacalli. Con te ho condiviso la profondità dell’essere uomo, l’importanza di valori semplici e altrettanto ricchi.
E poi tante altre persone, da Aleb con cip e ciop…heehhe ad Amelia manager per caso ma grande persona e grande anima, a Francesco, (io lo già pronosticato, ma non si dice) da Fabrizio giovane con un grande entusiasmo e una bella canzone, a Mario anche per te lo stesso discorso di Antonio sono momenti importanti che portano a una crescita interiore, vi tengo qui nel cuore, e vi porto con me!

30-31 AGOSTO 2008 STUDI OTHERSOUND

Fine settimana molto intenso, negli studi di Othersound abbiamo registrato il quartetto d’archi per il disco. Bellissima esperienza, gli arrangiamenti di Patrizio Baù stanno prendendo corpo.

Emozionante vedere crescere così bene il lavoro di tre anni.

Premio Mia Martini 2008

Di ritorno da Bagnara Calabra carico di emozioni, di pensieri, di musica.

Ho ritrovato amici dello stage di Aprile, ho conosciuto gente nuova, giovani che credono in quello che fanno. La musica è così, unisce generazioni che non avrebbero molto da dirsi.

La musica è magica, sento ancora le note dentro di me di quei tre giorni.

E ora aspetto, come tutti per sapere come è andata…se tornerò…di sicuro sono più ricco di quando ho iniziato questa esperienza.

Mia Martini il suo piccolo “miracolo” lo ha già fatto.

21/12/2007 VILLAFRANCA (VR) ALMARO’ CLUB

Gilberto Lamacchi acoustic trio in concerto GianPaolo Begnoni alle tastiere, Cristian Bossi alla chitarra e Gilberto Lamacchi per una nuova, entusiasmante e coinvolgente serata all’AlmaròClub

GILBERTO LAMACCHI A VOCI PER LA LIBERTA’

19 luglio, in Finale!!!!!

http://www.vociperlaliberta.it

La X Edizione  del Concorso
VOCI PER LA LIBERTA’ – UNA CANZONE PER  AMNESTY

sarà trasmessa in diretta web su

 Radio Effetti Collaterali

Non perdere  l’evento più atteso dell’estate !!!

Dal 19 luglio sintonizzati su www.recradio.it!!

GIOVEDI’ DALLE ORE 17.30 PUOI SEGUIRE LA PRIMA SEMIFINALE IN CUI CANTO LA CANZONE “PICCOLI ANGELI” VINCITRICE DEL PREMIO WEB!!!

Grande concerto di Gilberto Lamacchi 2 luglio 2007

“Nemo propheta in patria”, una verità evangelica….ma ci sono le eccezioni…. Per qualcuno, come Gilberto Lamacchi e la sua band, una sfida. Hanno, quindi, accettato di esibirsi nella piazza principale della Villafranca di Verona. Città natale e di residenza del cantante e alcuni dei componenti del suo Quintet, nell’ambito di una delle manifestazioni più importanti per la vita cittadina: la Fiera dei Santi Pietro e Paolo. Appuntamento irrinunciabile per la cittadinanza locale, che ogni anno si rinnova e che è giunto alla 294 edizione. E riescono a vincere la sfida: grazie alla loro abilità musicale sono stati in grado di farsi apprezzare anche nella loro terra. Le note del quintetto si sono inseguite per i vicoli della città, riempiendoli di magica energia musicale, bussando alle porte e ai cuori dei concittadini, che non hanno resistito al piacevole invito riversandosi sempre più numerosi nella piazza, sino a riempirla. Il Gilberto Lamacchi Quintet – che vede al pianoforte e tastiere Paolo Begnoni, alla chitarra Cristian Bossi, Federico Zavater alla batteria e Matteo Paoletto al basso . La sfida consisteva nel dare all’ascoltatore,abituato a sonorità differenti,un diverso punto di visuale della musica.. Ha regalato ai concittadini una magistrale interpretazione delle canzoni scritte per Lamacchi da Anastasi., Bernacchia, Bau’ e Marino. Originali e toccanti rivisitazioni di canzoni d’autore, che hanno fatto la storia della musica italiana : Fossati,Capossela,Concato….. L’energia dei musicisti ha coinvolto tutta la piazza: duetti improvvisati tra tastiera e chitarra, dolci melodie del flauto a traverso hanno acceso il pubblico, che manifestava emozione e gratitudine con fragorosi applausi. A rendere maggiormente piacevole la serata è il cantante che, non solo ben interpreta le canzoni e deliziosamente suona il suo flauto a traverso, ma che, grazie alla sua estrema naturalezza e istrionicità, riesce a dialogare e a vivacizzare il pubblico presente. (G. Galeotti – Press agent)